Browse By

Come creare correttamente una pendrive USB avviabile (bootable) da cui installare Windows XP

Creare una pendrive USB avviabile da cui eseguire il boot per installare Windows XP è un’impresa irta di difficoltà: quasi la totalità delle utility per crearle (e le relative guide che vi spiegano come fare) alla prova dei fatti con Windows XP fallisce l’obbiettivo. In realtà c’è un solo tool che fa bene questo lavoro per Windows XP, semplice da usare, gratuito e che garantisce il successo nel 99% dei casi, purché si adottino opportune precauzioni.

Il programma da usare si chiama WinToFlash, reperibile al sito http://wintoflash.com/ e di cui, al momento in cui viene scritto questo post, l’ultima versione ufficiale è la 0.8.0009 beta. Scaricate la versione portable contenuta nel file compresso Novicorp WinToFlash 0.8.0009 beta Portable.zip con dimensione di circa 32,5 MiB (evitate di prelevare il setup).

Nel seguito con “XP-32” ci riferemo alla versione di Windows XP a 32 bit.

Una premessa doverosaNon escludo che esistano altri modi di creare una bootable pendrive di XP-32 ma nelle (molte) prove effettuate, con altri tool ho ottenuto o pendrive non avviabili oppure avviabili ma non funzionanti (non parte l’installazione di XP-32 o risulta impossibile completarla). In genere tali utility sono adeguate a sistemi Windows più moderni o alle distribuzioni Linux (predisposte da anni al boot ed al funzionamento in modalità Live da periferiche USB), ma non tengono conto del processo di installazione di XP-32. L’obiettivo però è riuscire ad installare XP-32: se un’utility crea pendrive avviabili per tutti gli altri sistemi operativi esitenti, ma non per XP-32, l’obiettivo è fallito.

Prepariamo l’ambiente di lavoroAffinché la costruzione della bootable pendrive con Windows XP avvenga con successo, occorre prendere diverse precauzioni:
la creazione della periferica avviabile con WinToFlash deve avvenire esclusivamente in ambiente XP-32;il sistema XP-32 può essere sia un sistema reale che una macchina virtuale (in tal caso è ragionevole supporre che si possa eseguire la procedura anche da Linux, purché all’interno di una macchina virtuale XP-32 correttamente configurata).Durante la stesura di questa guida sono state create diverse pendrive sia su computer reale che su macchina virtuale: hanno funzionato solo quelle dove WinToFlash è stato lanciato da XP-32. Stabilito ciò, ecco un’altra serie di precauzioni necessarie:
assicurarsi di essere amministratori del sistema XP-32 usato (che si suppone non infetto da virus o altro malware);